/

16/04/2024

Il camice bianco “fa” il medico: lo dice uno studio americano

Da quasi due secoli il candore del camice bianco è simbolo di professionalità, premura e
fiducia. Ma cosa succede quando il medico si presenta senza? Uno studio americano ha
rivelato le reazioni emozionali dei pazienti definendo che il camice bianco fa il medico!

Il proverbio “l’abito non fa il monaco” non funziona, almeno quando parliamo dei medici e
della percezione che i pazienti hanno di loro. L’abbigliamento dei dottori conta, eccome. E
i pazienti si aspettano uno specialista con il camice bianco: con tanto di targhetta di
riconoscimento e stetoscopio al collo.

camice bianco

“Dimmi cosa indossi e ti dirò che medico sei”: i risultati dello studio


Più del 50% dei pazienti coinvolti nello studio ha affermato che l’abito del medico è molto
importante. Il 30% di loro ritiene che l’abbigliamento del professionista sia un fattore utile
per determinare il grado di soddisfazione delle cure ricevute.

Un risultato che non lascia del tutto esterrefatti: ancor prima dello studio americano è stata la psicologia
dell’abbigliamento
ad avvalorare la tesi secondo la quale gli abiti che indossi vengono
percepiti dagli altri in maniera specifica. Tanto da influenzarne le opinioni e i giudizi.
Lo studio americano ha inoltre accertato che un abbigliamento troppo formale rischia di
intimidire il paziente, ma anche uno stile troppo casual- ad esempio con felpa o maglione –
dimezza drasticamente il livello di fiducia, affidabilità e sicurezza: fondamentali affinché il
paziente si affidi completamente alle cure dello specialista.

camice bianco


È quanto emerso da uno studio- condotto su 4.062 pazienti- dell’università americana
Michigan Medical school ad Ann Arbor, che ha messo in relazione proprio l’abbigliamento
dei medici e le emozioni che questo evoca nei pazienti.

In fondo alla lista delle preferenze anche sandali, scarpe da ginnastica e zoccoli.
Il must resta sempre e comunque il camice bianco: simbolo indiscusso di professionalità,
serietà e competenza.

ANCORA DUBBI?


Lo studio dell’università di Ann Arbour ha dimostrato, se avessi ancora qualche dubbio,
che l’abbigliamento rappresenta un importante elemento di comunicazione verbale che
suscita, in modo più o meno conscio, delle reazioni immediate da parte di chi osserva.
Tutti i medici, quindi, non potranno far altro che rassegnarsi: oltre al curriculum, dovranno
aggiornare costantemente anche il proprio armadio.

Nel percorso formativo con Atelier Italiano, grazie ai percorsi formativi, potrai approfondire e specializzarti sulla psicologia della moda grazie ai nostri corsi dedicati, scopri di più qui.