/

27/04/2023

Manica a tulipano, arricciata, a prosciutto e variante allargata

Ti proponiamo alcuni tipi particolari di manica partendo dal cartamodello della manica base.

Seguendo le istruzioni potrai facilmente personalizzare il tuo capo di abbigliamento per renderlo

più originale mantenendo comunque le giuste proporzioni.

MANICA A TULIPANO

Questa manica è composta da due parti sovrapposte lasciate libere e rifinite separatamente in

modo da dare movimento sulla parte verticale. Prevalentemente si utilizza per capi a manica corta

ma una variante si adatta bene anche per maniche lunghe. Ecco qui gli schemi:

Prendi il cartamodello della manica base e ricalca sopra due parti simmetriche che si

sovrappongano come mostrato nella fig. 1. Puoi a tuo piacere allargare o restringere le due parti a

secondo di quanto vuoi la sovrapposizione. Le due parti sono fissate solo al corpetto nel

giromanica. Il resto: la parte laterale e le parti sovrapposte in basso devono essere rifinite

singolarmente e lasciate libere.

Anche nella variante mostrata nella fig. 2 le due parti sono cucite solo nel giromanica e lasciate

libere sia lateralmente che in basso. Le due parti, in alto saranno sormontate almeno 3 o 4 cm in

modo che non si aprano completamente. Più le due parti sono sormontate tra loro meglio

staranno ferme. A tuo piacere puoi dare la forma lateralmente più o meno curva per lasciare una

piccola zona vuota in basso al centro. In questo caso il triangolino forato che si forma è di 3

centimetri alla base. Puoi realizzare questa variante anche per le maniche lunghe; fai attenzione

che l’incrocio delle due sezioni si apra sotto il punto del gomito; in questo modo la stoffa starà più

ferma.

MANICA ARRICCIATA

Parti dal cartamodello della manica di base e taglia in verticale, tenendo presente il drittofilo al

centro fino all’altezza del giro ascellare. Dopodiché taglia sia a sinistra che a destra dal centro verso

l’esterno. Ruota le due parti aperte dal basso in modo che dal culmo si distanzino in alto 4cm a

destra e 4 cm a sinistra. Raccorda la parte mancante che si alzerà un po’ rispetto alla manica base.

VARIANTE ARRICCIATA A PROSCIUTTO

Questa manica risulta con un’arricciatura più gonfia perché devi fare altri 2 tagli in diagonale sotto il giro ascellare per distanziare maggiormente le due parti. Scendi in tutto di 5 cm e dividi in due parti.
In basso a livello del polso puoi creare la classica manica a passamano oppure se vuoi mettere il polsino puoi lasciare le due parti parallele.

MANICA AMIPIA IN ALTO E IN BASSO O SOLO IN BASSO

Dalla manica base traccia sulla parte dietro due righe in verticale distanti 4 cm una dall’altra e dalla mezzaria e sul davanti una riga verticale distante 8 cm dalla mezzaria. Taglia i pezzi delineati e distanziali di 4 cm ciascuno. Raccorda sia in alto che in basso le parti mancanti oppure tieni vicine le parti in alto e allarga in basso a tuo piacere a secondo di come vuoi l‘effetto.
Nel primo caso sarà arricciata in alto riprendendo l’ampiezza nel giromanica e ampia in basso; nel secondo caso svasata allargando solo in basso.

Se questo articolo ti è stato utile, lascia un commento e condividilo sui tuoi canali social!

Autore: Daniela Costa