Business

Business Strict

E’ il livello più alto di abbigliamento professionale dunque prevede un abbigliamento estremamente formale.
Gli abiti sono essenziali sia per gli uomini che per le donne,
in colori tradizionali, sempre stirati, puliti e mai stropicciati.

Donna:

Tailleur pantalone o gonna con camicie eleganti.
Abiti accollati e lunghi al ginocchio o al polpaccio e collant (anche in estate).
Solo in colori scuri e tradizionali, come il grigio, il blu scuro e il nero.

Scarpe classiche, preferibilmente basse a punta chiusa in colore neutro o scuro.
Sono imprescindibili le calze, anche d’estate.

 

Uomo:

-In linea generale sono 2 i colori ammessi:
il blu e il grigio, da evitare l’abito nero.

-Si possono scegliere giacche mono o doppio petto.

-I colori della camicia sono bianco e azzurro, mentre per il colletto va bene sia il modello alla francese che quello all’italiana.

-I pantaloni devono essere necessariamente in coordinato. L’orlo può arrivare sopra la scarpa per un look più moderno, o alle stringhe per uno più classico.

Accessori uomo:

-Cravatta conservatrice: dovrà essere sempre più scura della camicia e la sua lunghezza deve sfiorare la cintura, che deve essere rigorosamente intonata alle scarpe.

-Le scarpe dovrebbero essere stringate a punta chiusa in nero o marrone scuro. Ovviamente dovranno essere sempre coordinate con cinta e abito.

Calze nere, non devono in alcun modo lasciar intravedere la gamba.

Business Easy

Abbigliamento cugino stretto degli affari formali, ma leggermente meno severo e formale del tradizionale abbigliamento da lavoro.

Proietta un’immagine professionale ma è più comodo e rilassato.

Donna:

-Tailleur coordinati, pantalone o  gonna con camicie eleganti.
-Abiti accollati e lunghi al ginocchio o al polpaccio, in bianco e nero, blu scuro o grigio con calze coprenti,  anche se è qui possibile l’introduzione di colori e modelli più vivaci. 
-Camicie, top a conchiglia anche senza maniche e  bluse, dalle fantasie leggere, oppure in bianco o tinta unita.

Accessori:
-Scarpe a punta chiusa in colori neutri o nero, con tacchi non superiori a 10 cm.
-Calzetteria velata opaca color carne (da indossare anche d’estate) oppure nera .

Spezzati ben accoppiati: 
-Gonne al ginocchio o al di sotto, 
pantaloni morbidi o pantaloni dritti 
in colori sobri e tenui pastello come rosa e crema, o neri.
-Abbinati a camicie in fantasia, con colori non troppo eccessivi, o ad una blusa in tinta unita, con fiocco davanti o ruches.
Altrimenti abbinati a  maglioni lavorati.
-Completati da  cardigan casual o da blazer.

Scarpe donna:
-Tacchi a punta chiusa, ballerine o mocassini.
-In estate, controlla la politica della tua azienda sui sandali; un sandalo aperto elegante e con tacco basso può passare.

Uomo:

Camicia con collo button down in tinta unita in colore neutro o in fantasia regolare oppure polo.
Per l’inverno la camicia può essere sostituita da un maglioncino o dolcevita.

Giacca: sportiva ed opzionale.
E’ consentito sostituire la giacca con un maglione o un cardigan abbottonato.
Si consiglia di privilegiare i modelli di cashmere, lana o maglieria densa con scollo a V o scollo tondo . È meglio scegliere tonalità neutre per questo scopo.

Pantaloni semi-formali: ottimo il modello chino, o i pantaloni morbidi larghi in lino o in cotone leggero resistente.
Per i colori è meglio stare su sabbia, grigio o blu scuro.
I jeans sono poco appropriati ma consentiti, in colori scuri.
Abito a uno o due bottoni in colori tradizionali: nero, blu scuro o grigio, ma è possibile introdurre una fantasia tenue.

Camicia con colletto bianca, blu o colorata

Accessori uomo:
Cravatta opzionale, in tinta unita, a colori o fantasie.
Scarpe: classiche, Oxford, monaci, derby, stivaletti chelsea o mocassini lucidi neri e marroni. No sneakers.
Calzini: neri, con un tocco di colore o con
un motivo; niente calzini bianchi.

Business Smart

Abbigliamento più rilassato e casual.
Prevede un mix di eleganza leggera e sportività.

Donna:

-Al posto della classica camicia in cotone, una blusa in colori chiari, come il bianco panna o l’azzurro pastello, oppure top con texture femminili ma mai troppo vistose, come piccoli pois o una fantasia floreale sobria.

-Previsto un tocco di femminilità, come un nastro al collo, maniche a sbuffo, linee morbide e tessuti leggeri.

-Sono ammessi anche maglioncini basic o t-shirt in cotone con manica lunga, da indossare, però, con soprabiti più classici.

La solita giacca da tailleur potrà essere sostituita da:
-blazer dalle linee meno avvitate, da indossare senza bottoni e con i polsini ripiegati;
-una giacca colorata ed impreziosita da dettagli, come una spilla, un foulard colorato, bottoni decorativi, ricami e tessuti bouclé;
-un gilet, anche dall’aria un po’ hipster;
-da un comodo cardigan in lana o cotone.

-Abito: in tinta unita o con un motivo sobrio in colori non troppo vistosi; perfetto un abito in color blocking, oppure con una fantasia optical o geometrica un po’ anni ’70; al ginocchio o longuette, al polpaccio.
Sono perfetti i modelli classici, come il tubino.
Anche un vestito più svolazzante può andar bene, ma in tessuti e colori da giorno e senza mai mostrare troppo le gambe o il décolleté.

-Pantaloni classici, o gonna da tailleur, potranno possono essere sostituiti da un paio di jeans scuri e semplici, nel modello slim, oppure un paio di pantaloni dal tessuto più classico e dal modello più formale, scegliendo colori più vivaci come verde oliva, rosso bordeaux, blu elettrico e persino giallo ocra.
Anche i pantaloni culotte, abbinati agli abiti giusti, potranno essere perfetti.

Accessori:

-Borsa da giorno, grande e capiente, utile per trasportare materiali da lavoro, cartelline e fascicoli. Preferibile una tote bag, una borsa a mano in tonalità chiare ed accese, oppure una cartellina più frivola, come una satchel bag in colore pastello da indossare comodamente in spalla.

-Collana colorata, un paio di orecchini pendenti, un fazzoletto colorato al collo, oppure un orologio sportivo, evitando però,
i bijoux dall’aspetto troppo vistoso ed estivo.

Scarpe:

-Stivaletti e stivali, nella versione liscia in pelle o camoscio oppure in quella stringata, più sportiva e comoda, oxford maschili, ballerine, mocassini.
-Ammesse le scarpe sportive in condizioni impeccabili con un dettaglio più formale nell’ outfit, come un blazer scuro oppure una camicia classica.

Uomo:

Completo spezzato con maglioncino sotto la giacca o un blazer destrutturato.

-La giacca viene spesso accantonata.
L’alternativa è mantenere camicia e pantalone eleganti, andando però ad indossare un maglioncino a V.

-La camicia può essere anche sostituita da una t-shirt o una polo in maglia a maniche lunghe, e indossata da sola o sotto giacche ben costruite. In alternativa, un pullover girocollo in maglia sottile.

-Il pantalone deve avere una costruzione di tipo sartoriale come il modello chino;

-In alternativa al pantalone elegante, può andar bene anche il jeans, purché sia scuro e dalle linee pulite e non strappato ed accostato a camicia o blazer più formali.

-Preferibile puntate sui colori neutri.
Si al bianco, al blu, ai grigi.

Scarpe:

-Modelli più casual come sneakers dal design essenziale, scarpe scamosciate, modelli doppia fibbia o mocassini con suola alta in gomma.